Archivio

Archivio Settembre 2005

La Luna di Settembre…

21 Settembre 2005 4 commenti


Oggi parliamo degli Esbat, feste dedicate, nella Wicca, alla Luna e alle sue fasi. I più importanti sono quelli della Luna Piena, da una parte perché durante questa fase la luna è nel suo massimo splendore; dall?altra perché ciò ha un significato particolare per leStreghe.
Durante la luna piena, le energie magiche si sprigionano nella loro massima potenza?durante gli Esbat quindi si celebra la Dea.
Tredici sono le lune piene in un anno solare?pertanto in ogni anno c?e? un mese che ne ha due e, in questo caso, la seconda prende il nome di Blue Moon.
Vi parlo, anche se in ritardo, della Luna di Settembre, detta della Vendemmia.
In questo mese si celebra lo Spirito, la luna è propizia per rilassarsi, entrare in contatto con sé stessi, meditare e concentrarsi sulla propria interiorità!
Nutrite la vostra anima, ascoltatela e vedete dove vi vorrà portare?
Per festeggiare la Luna di Settembre, indossate abiti color porpora e lavanda, per invocare la saggezza; nutritevi di frutta di stagione, bruciate salvia, pimento o artemisia?usate candele color lavanda, utilizzate cibi integrali, a base di cereali?concedetevi un buon bicchiere di vino, ogni tanto..brindate con succo d?uva!
E, se avete voglia di fare un piccolo rituale, uscite all?aperto, scegliete un frutto di stagione e donatelo alla Madre Terra, sotterrandolo?come augurio di prosperità e allegria!
Se volete fare un piccolo esercizio mentale, chiedete ad un amico di indovinare i vostri pensieri?concentratevi a turno?non è detto che scopriate di essere almeno un po? telepatici?;)

Del perchè le Rose hanno le spine…

12 Settembre 2005 11 commenti


Molti, molti anni fa, c?era un giardino, in cui vivevano alcune fate. Certamente, voi saprete, che esistono fate assai grandi, proprio come gli uomini, con lunghi capelli e ali luminose come stelle. Invece le fate di cui vi voglio parlare sono minuscole come un unghia, portano abitini colorati e sono sempre allegre; ma chi è così piccolo deve fare attenzione a non essere calpestato da animali e uccelli quando si trova nel giardino. Le nostre piccole fate perciò cercarono e cercarono, scivolarono dalle foglie bagnate, rischiando di affogare nelle gocce di rugiada dei grandi fiori, finchè non scoprirono quel meraviglioso chiamato ?rosa? dagli umani!
Fu una gioia, assaporare il dolce nettare del fiore e poi rifugiarsi tra i suoi petali?lì si poteva dormire bene e al sicuro, poiché i petali erano compatti e fitti e le fate potevano reggersi bene anche quando il vento soffiava forte, scrollando il fiore. Le fatine si rallegrarono di aver trovato una dimora tanto comoda e sicura, dove potevano giocare, cantare e danzare tutto il giorno! Tuttavia, nel giardino, abitavano anche i dispettosi Trolls, che si divertivano a scuotere le rose, finchè le fate non cadevano a terra?e una volta a terra, essi facevano loro tutta una serie di dispetti?Un giorno, le fate si riunirono, per decidere cosa fare: lasciare i fiori? darla vinta ai Trolls, solo perché più forti? No, era ingiusto?e quindi escogitarono un piano: il giorno dopo, con il sole alto nel cielo, sarebbero andate a raccogliere castagne?.con fatica, poi, staccarono le spine dal guscio e, con del succo di tasso, le attaccarono agli steli delle rose. Quindi, quando la sera i Trolls cercarono di scuotere, come al solito, i fiori, si punsero le manine e scapparono via, decisi a non avvicinarsi mai più alle rose e alle loro abitanti!
Da allora, le Rose hanno le spine e tra i loro petali puoi ancora trovare una piccola fata addormentata? ( Racconto tratto da ?Il fantastico mondo degli Elfi e delle Fate?)

Dedicato a Leelyn, ovunque essa sia?perchè ricordi che può sempre utilizzar le ?spine?, per non darla vinta ai Trolls!

Soleluna